la calcolatrice

Il caldo si fa sentire e la mia paziente non ce la fa più. In verità anch’io sono cotta ma continuiamo come se avessimo le duracell. odia i calcoli, la mia paziente. dai che abbiamo altre tre sedute e poi vai in vacanza, le dico. No, fa, uffa, oggi protesta e prende dallo zaino un foglio piegato a metà. lo poggia sul tavolo. leggi tu oggi, fa: se davvero vuoi la mie felicità potresti pensarci. lei mette le braccia conserte e fa una faccia felice sopra al suo foglio piegato e alla frase:

"Fai una bambina felice: regala una calcolatrice."

Annunci

2 risposte a “la calcolatrice

  1. Io sono “grande” ma ho anch’io la mia “maestra della parola” che è veramente una bella persona. Se ne va in giro per lo studio con dei camici improbabili e colorati, chiacchierando e dicendomi cosa devo fare mentre lei finisce di riporre i giochi. Mi insegna a respirare correttamente, e a riconoscere la “mia” voce. Il che è una vera impresa per una disfonica. Il suo aiuto è veramente prezioso. E grazie a te per il tuo blog. Da

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...