11 risposte a “come mi devo comportare?

  1. Difficile situazione. Credo che tu o la mamma non possiate fare un granchè, forse spetta ai professori distruggere il mito dei potenti, prendendo misure drastiche di punizione e facendogli capire che il bullismo non paga. Ma lo so che è tutta teoria.

  2. In una skituazione come quella delle pure misure repressive avrebbero probabilmene l’effetto opposto, quello di esacerbare la situazione (come sempre tendono a fare le opzioni puramente repressive). Quanto al pazientino, mi pare che abbia trovato un modo per traslare il suo problema, ma senza risolverlo. Forse è questo il bandolo della matassa: nella sua mente ci sono due categorie, le vittime e gli oppressori e la soluzione che ha trovato per non essere più una vittima è di fare il salto dello squalo. È da questa prospettiva che va scosso.

  3. salve a tutti.
    @type: in effetti sto pensando come smuoverlo dal dualismo di cui tu parli senza farmelo nemico a vita e non riuscire più a cavarci un ragno dal buco. la situazione è davvero delicata.

  4. Infatti non dico puramente repressive, dico di fargli capire che il bullismo non è corretto. I bulli liberi di disturbare gli altri poi prendono il sopravvento, e detengono il potere. Si tratta di far capire che non sono loro che lo detengono, che non lo detiene nessuno, che la scuola è di tutti e il rispetto è fondamentale. Farglielo capire. Finchè non lo capirà, è chiaro che il pazientino vorrà stare dalla parte dei potenti.

  5. Si è liberato da un ruolo, gettandosi in un altro.. non saprei se al momento sia un bene o un male, per lui dico.. Anche se quello che fa non è giusto forse è il suo modo di riscattarsi. La vedo difficile da affrontare. Davvero.
    E provo tenerezza paer quel bambino.

  6. Un giorno che vieni lo tratti come se il bullo fossi tu, sfottilo, ridacchia, disturba, levagli le cose di mano, sii insopportabile, dopodiche’ digli— “ecco questo sei tu”

  7. mayasid, un compromesso tra una vittima e un carnefice non è possibile.Qui il problema sta nel fargli capire che i due ruoli sono parimenti indesiderabili ma che, per fortuna, ci sono anche miGliardi di altri ruoli possibili là fuori. Insomma, che deve uscire da questa dicotomia S/M.

  8. ciao may: niente compromessi purtroppo e type ha ben raginone, il problema è che non posso usare il sistema consigliato dalla Volper che ragionevolmente sarebbe il più logico ma salta se si fa un discorso di tipo educativo. ci stiamo ragionando con la psicologa e troveremo un modo. grazie a tuti dei consigli, r

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...