collaborazione

E’ la seconda volta che manchi, fa il mio paziente a libera interpretazione dello scrivente, incazzato. Sono una persona e posso ammalarmi, faccio tenendomi il braccio. vedi di stare bene: stai bianca, questo braccio fasciato, questo ridicolo sgabello dove stai seduta e è da questa estate che stai così. Scuoto la testa e faccio mente locale sul suo progetto. Non essere arrabbiata con me, fa. Lo guardo stanca e gli dico che non è facilissimo per me guarire così lentamente e faccio del mio meglio per stare bene. Lui fa una smorfina. Io inizio a scrivere lentamente: la mia mano destra sta recuperando i movimenti fini con lentezza. lascia stare, fa mentre mi chiede con il gesto di darmi quederno e penna.

se mi detti piano scrivo io quello che devi scrivere tu.

Annunci

2 risposte a “collaborazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...