congelamenti.

Pazientino che tutto vuol fare fuorchè pianificare testi per iscritto. Oggi è davvero una di quelle giornate "voglia di lavorare saltami addosso". Per me. Per lui. Lui arriva con un gelato, un cono, e ci mette un dito dentro. Lo estrae. Non posso scrivere, fa. Perchè, dico. Guarda, mi mostra la mano. Cosa devo guardare, domando. La mano, mi fa. Dal dito si è fatta tutta morta. Eh, faccio incredula.

Non posso scrivere con una mano congelata.

Una risposta a “congelamenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...